Progetto geotecnico delle paratie di sostegno scavo e delle fondazioni della passerella metallica per l’ampliamento della casa di cura “Villa Chiara” Casalecchio di Reno

cerodolo 1cerodolo 2cerodolo 3cerodolo 4cerodolo 5cerodolo 6cerodolo 7
Descrizione progetto
Tabella riepilogativa intervento
Inquadramento tipologia di intervento

Descrizione progetto

Sono state progettate tre paratie poste a sostegno degli scavi nell’ambito della realizzazione dell’ampliamento della casa di cura “Villa Chiara”, sita nel comune di Casalecchio di Reno in via Porrettana, 170. Sono state inoltre progettate le fondazioni della passerella metallica di nuova realizzazione volta a connettere un corpo di fabbrica esistente dell’ospedale con il nuovo ampliamento.

1.Geometria paratie
Le tre paratie progettate hanno le seguenti caratteristiche:

  1. Paratia 1: paratia tirantata in pali trivellati f500 mm, lato via Porrettana. Tiranti geotecnici permanenti.
  2. Paratia 2: paratia tirantata in micropali f250 mm in adiacenza edificio A; è suddivisa in paratia 2A e 2B in funzione dell’altezza di scavo da sostenere e, quindi, della lunghezza dei micropali. Tiranti geotecnici provvisori, ritegno definitivo della paratia agli spostamenti orizzontali espletato dal solaio di piano terra dell’ampliamento di nuova realizzazione.
  3. Paratia 3: paratia in pali trivellati f500 mm, lato fiume Reno. Paratia a mensola in fase provvisionale, ritegno definitivo della paratia agli spostamenti orizzontali espletato dal solaio di piano terra dell’ampliamento di nuova realizzazione.
  • Paratia 1
  • Pali: f 500 mm
  • Passo: 70 cm
  • Lunghezza paratia: 00 m
  • Altezza scavo: 50 m
  • Ritegni in testa: tiranti geotecnici permanenti

Marca: TTM tension technology s.r.l.

Modello:TPE 02 SP

  • Lunghezza tratto passivo tirante: 00 m
  • Lunghezza tratto attivo tirante: 00 m
  • Diametro tratto attivo tirante. 150 mm
  • Forza di pretensione: sul tirante 150 kN

sul trefolo        25 kN

  • Trefoli: ro 6 trefoli da 0.6” (15.2 mm)
  • Paratia 2A
  • Pali: f 250 mm
  • Passo: 40 cm
  • Lunghezza paratia: 00 m
  • Altezza scavo: 30 m
  • Ritegni in testa: tiranti geotecnici provvisori

Marca: TTM tension technology s.r.l.

Modello:TPR 01

  • Lunghezza tratto passivo tirante: 00 m
  • Lunghezza tratto attivo tirante: 00 m
  • Diametro tratto attivo tirante. 150 mm
  • Forza di pretensione: sul tirante 80 kN

sul trefolo        14 kN

  • Trefoli: ro 6 trefoli da 0.6” (15.2 mm)
  • Paratia 2B
  • Pali: f 250 mm
  • Passo: 40 cm
  • Lunghezza paratia: 00 m
  • Altezza scavo: 80 m
  • Ritegni in testa: tiranti geotecnici provvisori

Marca: TTM tension technology s.r.l.

Modello:TPR 01

  • Lunghezza tratto passivo tirante: 00 m
  • Lunghezza tratto attivo tirante: 00 m
  • Diametro tratto attivo tirante. 150 mm
  • Forza di pretensione: sul tirante 80 kN

sul trefolo        14 kN

  • Trefoli: ro 6 trefoli da 0.6” (15.2 mm)
  • Paratia 3
  • Pali: f 500 mm
  • Passo: 70 cm
  • Lunghezza paratia: 00 m
  • Altezza scavo: 10 m

L’analisi delle paratie è stato eseguito impiegando un approccio numerico agli elementi finiti con il programma FEM geotecnico Plaxis 2D.
In particolare è stato impiegato il modello costitutivo HS SMALL, modello hardening soil nel quale è possibile considerare la non linearità del comportamento del terreno al crescere delle deformazioni ma anche la maggiore rigidezza alle piccole deformazioni.
Le opere di sostegno sono state dimensionate soprattutto in termini di deformabilità, contenendone gli spostamenti orizzontali ma anche quelli verticali generati a tergo. Ciò è molto importante visto che la paratia 2 è costruita in adiacenza al corpo esistente A proprio con la funzione di preservarne la sicurezza e la funzionalità anche durante le fasi di costruzione.
Il tutto in campo statico, considerando anche tutte le configurazioni transitorie durante le fasi di costruzione, ed in campo sismico, considerando che l’opera in progetto è progettata in classe d’uso IV (Costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti) e che, quindi, le verifiche sismiche risultano alquanto gravose.
A titolo di esempio si riportano risultati maggiormente significativi ottenuti dalle analisi della paratia.

3. Progetto fondazioni passerella
Sempre all’interno del progetto di ampliamento della casa di cura Villa Chiara sono state progettata anche le fondazioni della nuova passerella metallica che verrà realizzata per collegare l’edificio esistente all’ampliamento.

Le dimensioni geometriche del PLINTO A sono:

  • Lunghezza plinto: 280 cm
  • Larghezza plinto: 500 cm
  • Lunghezza dado: 210cm
  • Larghezza dado: 100cm
  • Numero dadi: 2
  • Spessore soletta plinto 120 cm
  • Altezza totale plinto: 170 cm
  • Diametro palo: 500 mm
  • Lunghezza netta palo: 12 m
  • Armatura longitudinale palo: 8ɸ16
  • Numero pali: 6

Le dimensioni geometriche del PLINTO B (elemento 3) sono:

  • Lunghezza plinto: 280 cm
  • Larghezza plinto: 250 cm
  • Lunghezza dado: 210cm
  • Larghezza dado: 100cm
  • Spessore soletta plinto 120 cm
  • Altezza totale plinto: 170 cm
  • Diametro palo: 500 mm
  • Lunghezza netta palo: 10 m
  • Armatura longitudinale palo: 8ɸ16
  • Numero pali: 4

Le dimensioni geometriche del PLINTO C (elementi 4-5) sono:

  • Lunghezza plinto: 280 cm
  • Larghezza plinto: 400 cm
  • Lunghezza dado: 210cm
  • Larghezza dado: 100cm
  • Numero dadi: 2
  • Spessore soletta plinto 120 cm
  • Altezza totale plinto: 170 cm
  • Diametro palo: 500 mm
  • Lunghezza palo: 12 m
  • Armatura longitudinale palo: 8ɸ16
  • Numero pali: 6

I plinti sono stati progettati per rispettare i numerosi vincoli geometrici presenti (presenza fondazioni esistenti, impianti, ecc), e per rispettare le verifiche geotecniche sia per quanto riguarda la resistenza (capacità portante alle azioni assiali e trasversali dei pali, verifiche strutturali delle sezioni in c.c.a. dei pali e dei plinti) che la deformabilità (cedimento del palo singolo, cedimento del gruppo di pali, cedimenti differenziali e distorsioni angolari tra i diversi plinti), in ambito statico e sismico.

Tabella riepilogativa intervento

INTERVENTO Ampliamento casa di cura Villa Chiara
UBICAZIONE INTERVENTO Casalecchio di Reno (BO)
PERIODO 2015-2016
COMMITTENTE HBC
IMPORTO LAVORI
IMPRESA ESECUTRICE
DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SVOLTO Progetto di paratie sia tirantate che non da eseguirsi a sostegno della realizzazione degli importanti scavi necessari alla realizzazione dell’ampliamento dell’ospedale. Progettazione delle fondazioni della nuova passerella metallica che collegherà l’edificio esistente e il nuovo ampliamento.
STATO DI ATTUAZIONE Ultimato
DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO Ampliamento casa di cura Villa Chiara – Casalecchio di Reno (BO)

Inquadramento tipologia di intervento

CATEGORIA DESTINAZIONE FUNZIONALE

ID Opere

Corrispondenze

IDENTIFICAZIONE DELLE OPERE GRADI DI COMPESSITA’

G

L. 143/49 Classi e categorie

D.M. 18/11/1971

D.M. 232/1991

Edilizia Sanità, Istruzione e Ricerca

E.10

I/d

I/b

Poliambulatori, Ospedali, Istituti di ricerca, Centri di riabilitazione, Poli scolastici, Università, Accademie, Istituti di ricerca universitaria

 

1,2