Progettazione esecutiva delle opere strutturali annesse all’intervento di ristrutturazione della residenza Talon in V.lo Broglio 1/H – BO

talon_1talon_2talon_3talon_4talon_5
Descrizione progetto
Tabella riepilogativa intervento
Inquadramento tipologia di intervento

Descrizione progetto

Il sistema cerchiante è stato realizzato con profili metallici collegati alle porzioni murarie dell’apertura mediante fissaggi chimici. Dal punto di vista statico le cerchiature sono dei telai chiusi composti da n.2 piedritti e n.2 traversi (uno inferiore ed uno superiore) avente la funzione di ripristinare la rigidezza traslazionale della muratura asportata.
I calcoli strutturali delle cerchiature sono stati condotti attraverso fogli di calcolo elettronici opportunamente predisposti. Il metodo di calcolo utilizzato è stato quello delle tensioni ammissibili secondo D.M. 09/01/1996.
Il calcolo della cerchiatura è effettuato secondo il metodo del ripristino della rigidezza traslatoria della parete confrontando che la rigidezza del telaio cerchiante sia superiore a quella della porzione di parete rimossa. In tal modo è possibile giustificare, in linea di massima, l’intervento di miglioramento sismico.

Attraverso lo studio di fasi costruttive mirate e con l’ausilio di sistemi di sostegno provvisionali è stato possibile realizzare tutto il sistema cerchiante con il minimo disturbo alle strutture esistenti.

La cerchiatura più importante è stata la n.1 necessaria per realizzare l’ingresso ai nuovi garages attraverso l’allargamento dell’apertura esistente al fine di ottenere un’apertura di dimensioni nette pari a 5.50×2.7 m.
La peculiarità della cerchiatura n.1 risiede nella tipologia fondale di tipo profondo su micropali. La scelta progettuale è stata indirizzata in seguito alla scoperta di uno strato di materiale di riporto assai grossolano di spessore pari a circa 2.50 m.

A supporto della progettazione è stata effettuata una campagna geognostica comprendente trivellazione, prelievo di campioni indisturbati di terreno a varie quote e realizzazione di prove triassiali in laboratorio per la determinazione dei parametri di resistenza meccanica del terreno. La fondazione è stata realizzati con n.2 plinti in c.c.a. posti ad interasse 520 cm aventi dimensioni pari a 1.90×1.70×0.80(h) m ed armati con doppia orditura di barre φ16/15 cm incrociate. Ciascun plinto è supportato da n.8 micropali diam.200 mm, armati con tubo Ø138.7×7.1 mm attestati ad una profondità di –17.0m dal p.c. privi di valvole a Manchettes. La cerchiatura n.1 trasmetteva ai plinti azioni orizzontali dovute ai carichi verticali di entità eccessiva per le capacità di resistenza flessionale dei micropali pertanto i plinti sono stati collegati da due tiranti orizzontali annegati, realizzati con gli stessi tubolari d’armatura dei micropali e ricoperti di calcestruzzo in modo da ottenere una sezione rettangolare di 25×55(h) cm.
Con tale accorgimento ai micropali è stata affidata la resistenza alle sole spinte orizzontali dovute al sisma.

Particolarmente impegnativa e delicata è stata l’ideazione delle fasi costruttive di tutto il sistema strutturale relativo alla cerchiatura n.1 che necessariamente doveva tenere conto dei seguenti aspetti:

  1. Evitare cedimenti di solai e volte gravanti sulla muratura da asportare dovuti al montaggio dell’architrave e durante la realizzazione dei plinti di fondazione;
  2. Consentire la realizzazione dei micropali all’interno dell’atrio e del garages senza avere la presenza di strutture provvisionali di supporto.

Tabella riepilogativa intervento

INTERVENTO Ristrutturazione generale dell’edificio residenza Talon. Edificio sottoposto a vincolo della Soprintendenza.
UBICAZIONE INTERVENTO Bologna centro storico
PERIODO 2008/2009
COMMITTENTE Fratelli Talon Sampieri,  Vicolo Broglio n.1/H – Bologna
IMPORTO LAVORI 300.000 € (opere strutturali)
IMPRESA ESECUTRICE Dall’Olio Costruzioni S.r.l., Via del Mobiliere, 7/2 – Bologna
DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SVOLTO Progetto preliminare, definitivo, esecutivo e D.L. parte strutturale
STATO DI ATTUAZIONE Ultimato
DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO Ristrutturazione generale edificio storico, con struttura in muratura e legno,  ubicato nel centro di Bologna, con inserimento di carpenteria metallica ed opere di fondazione (travi di collegamento e micropali)

Inquadramento tipologia di intervento

CATEGORIA DESTINAZIONE FUNZIONALE ID Opere

Corrispondenze

IDENTIFICAZIONE DELLE OPERE GRADI DI COMPESSITA’

G

L. 143/49 Classi e categorie

D.M.
18/11/1971

D.M.
232/1991

Edilizia Edifici e manufatti esistenti

E.22

I/e

I/b

Interventi di manutenzione, restauro, risanamento conservativo, riqualificazione, su edifici e manufatti di interesse storico artistico soggetti a tutela ai sensi del decreto legislativo n. 42/2004, oppure di particolare importanza 1,55
Strutture Strutture, Opere infrastrutturali puntuali

S.04

IX/b

III

Strutture o parti di strutture in muratura, legno, metallo – Verifiche strutturali relative – Consolidamento delle opere di fondazione di manufatti dissestati – Ponti, Paratie e tiranti, Consolidamento di pendii e di fronti rocciosi ed opere connesse, di tipo corrente – Verifiche strutturali relative. 0,90